Per chiedere meno al pianeta dobbiamo chiedere di più a noi stessi.

Nessuna scheggia del legno utilizzato per le nostre costruzioni va a perdersi, noi sfruttiamo solo gli alberi che rilasciano più CO2 nell’aria di quanto possono immagazzinare e scegliamo solo fornitori che rispettano il ritmo di rigenerazione delle foreste.
Ci sfidiamo ogni giorno a rispondere con un “sì” deciso alle domande di tipo „possiamo per caso…?” se il risultato significa una protezione in più della natura. Questo è Green Pact.

Possiamo utilizzare senza perdite tutto il legno impiegato in una costruzione Dimmer?

Sì, anche gli scarti. Non lasciamo che si perda nulla, tutto viene riutilizzato. Dagli scarti provenienti dalla lavorazione fino agli elementi provenienti da edifici vecchi, tutto può essere utilizzato sia per creare altri prodotti in legno, sia per produrre energia attraverso la combustione – cioè ti aiuta a riscaldarti esattamente come lo farebbero altri combustibili molto più dannosi.

Grazie a questi benefici, sono stati costatati investimenti sempre più significativi nell’uso del legno come materiale da costruzione per scuole, uffici e ospedali.

Possiamo contribuire alla qualità dell’atmosfera sfruttando gli alberi?

Sembra strano, ma possiamo e lo facciamo. A differenza del calcestruzzo, dell’acciaio o dei mattoni, il legno è prodotto nello stabilimento più rispettoso dell’ambiente: nella foresta. Quando crescono, gli alberi utilizzano l’energia solare. La lavorazione successiva del legno richiede anche pochissima energia supplementare. Quando crescono, gli alberi immagazzinano CO2, però quando raggiungono la maturità e muoiono, la quantità di CO2 è restituita all’atmosfera. Un albero che ha raggiunto la maturità e ed è trasformato in una casa immagazzinerà la stessa quantità di CO2 per tutta la durata di vita della casa, il ché significa che le emissioni di CO2 sono notevolmente ridotte. Inoltre, il legno è l’unico materiale da costruzione che si rigenera.

Sono le piccole cose che contano

ll modo in cui scegliamo i nostri fornitori o in cui elaboriamo le fase esecutive per non sprecare neanche un pezzo di materiale ci rende fieri della nostra squadra, ma ciò non è sufficiente per attenerci al  Green Pact. Perciò, ci prendiamo cura anche delle piccole cose– incluse la quantità d’acqua utilizzata in cantiere, la quantità di carta utilizzata in ufficio, la quantità di bottiglie o imballaggi in plastica generata nell’ambito di ogni progetto, e il luogo in cui andiamo a riciclarli.

Green Pact con noi, il nostro pianeta e con i nostri fornitori.

Le risorse più preziose del pianeta, quali l’acqua e il legno, sono rigenerabili solo se gestiti in maniera giudiziosa e responsabile, per cui facciamo del nostro meglio per utilizzarli con rispetto. Ci piace sapere che lo sfruttamento del legno che utilizziamo per la costruzione in cui tu vivi o lavori non ha contribuito alla destabilizzazione delle comunità dalle quali proviene e, grazie a questo principio, scegliamo i nostri fornitori assicurandoci che le materie prime siano state raccolte secondo le norme europee di protezione dell’ambiente e che siano stati piantati alberelli al posto degli alberi sfruttati.