Soluzioni per le paure più comuni legate al legno

Una panoramica dei metodi di lavoro della nostra squadra, che elimina i problemi più diffusi del legno

Il legno è un elemento strutturale eccellente e resiste molto bene ai terremoti.

Il legno è molto forte e molto resistente

I terremoti non possono essere previsti, ma il loro effetto devastante può essere prevenuto attraverso un’attenta pianificazione e una massima ottimizzazione. Paesi come Giappone, dove senza misure del genere le perdite sarebbero immense, dedicano tempo alla ricerca e allo sviluppo della tecnologia degli edifici su struttura in legno. I terremoti producono danni nelle seguenti condizioni: le vibrazioni delle onde sismiche sono trasmesse agli edifici presenti sul terreno interessato. Praticamente, il terreno viene accelerato a livello locale; l’accelerazione, insieme al peso dell’edificio, si trasforma in inerzia. E’ come quando sei in macchina e la macchina parte all’improvviso. Più pesante è l’edificio, più grossi sono i danni. Le case di legno si comportano così bene durante i terremoti in quanto sono molto leggere, ma anche per il fatto che il legno è elastico. Inoltre, per la natura stessa di questo tipo di edifici, essi consentono alle forze di scaricarsi in modo da farli diventare estremamente resistenti alla forza sismica.

Il legno non è attaccato dalla carie se correttamente trattato.

Il trattamento preliminare del legno elimina questi problemi.

Devi sapere sin da ora che ogni pezzo di legno che usiamo nelle nostre costruzioni è trattato contro umidità, funghi e insetti.

I funghi possono svilupparsi, tuttavia, a causa della pioggia e degli sbalzi di umidità, ma tale minaccia è rimossa già dalla fase incipiente del lavoro, attraverso una buona essiccazione (assistita e controllata) del legno. Dall’altra parte, la carie attacca la corteccia del legno e noi non usiamo nei nostri progetti la corteccia del legno costruire gli edifici. Quindi, tale problema è eliminato alla fonte.

Se, eccezionalmente, il legno viene attaccato dai parassiti, essi possono essere eliminati in qualsiasi fase della costruzione, anche dopo il suo completamento, con soluzioni specifiche. (e possibile? )

Se il legno è correttamente essiccato, non perde la sua resistenza e non si fessura.

Una corretta essiccazione o l’incollaggio di profili più piccoli mantiene la resistenza del legno

Il principale motivo per il quale si verificano le fessure è il processo di essiccazione che spesse volte è sottoposto a sbalzi di umidità troppo grandi e bruschi. Ma il legno utilizzato nelle costruzioni Dimmer viene essiccato in modo controllato e assistito in essiccatori industriali che non permettono che tali sbalzi si producano. Inoltre, è possibile utilizzare il legno compensato mediante incollaggio di profili più piccoli. Pertanto, se si verificheranno fessure, esse saranno di dimensioni molto piccole e insignificanti.

Un edificio in legno non è più predisposto a un incendio rispetto agli edifici in calcestruzzo o metallo.

Il legno brucia lentamente

Forse la più grossa paura connessa al legno è che esso può bruciare molto rapidamente. Non solo che la velocità di combustione del legno è bassa (0.70 mm/minuto), ma il suo comportamento all’incendio è inaspettato: dopo poche decine di minuti di combustione, si deposita il cenere, che non consente più al fuoco di propagarsi. Inoltre, il legno consente di utilizzare diversi trattamenti ignifughi che ritardano ancora di più il processo di combustione. Se se temi un eventuale crollo dell’edificio in caso d’incendio, dobbiamo dirti che, a seconda della dimensione della sezione della struttura, la casa rimarrà in piedi anche dopo un’ora di combustione.

Le più grandi paure connesse al legno rivelano in realtà possibilità inaspettate. Come materiale da costruzione, il legno si comporta in maniera eccellente proprio dove ci si aspetta meno. Perciò crediamo che il legno è sorprendente.

Il legno brucia lentamente

La velocità di combustione del legno è di 0,70 mm/minuto.

L'acciaio perde la sua resistenza

A 800° C, l’acciaio perde metà della sua resistenza.

Il calcestruzzo si degrada durante la combustione

In caso d’incendio, il calcestruzzo si fessura, si screpola e lascia scoperta l’armatura.

Un isolamento ben fatto risolve il problema dei rumori indesiderati e il legno non cigola.

Dalla lana minerale alla gomma o al feltro, vi sono numerose soluzioni d’isolamento capaci di risolvere il problema del rumore.

Esiste è una paura dei rumori indesiderati che comprendiamo: chiunque sia andato in una casa vecchia in legno o in un chalet di montagna sa che i muri o i pavimenti in legno permettono al suono di passare molto facilmente. Oltre al fatto che molti di essi cigolano al più piccolo passo. Il legno come tale può permettere al suono di propagarsi. Un pavimento in legno cigola a causa di due pezzi che si toccano tra loro. La soluzione per questi problemi sta nell’isolamento. Esso può essere realizzato con gomma, feltro, lana minerale e altro, nel caso dei pavimenti, e con materiali termoisolanti aggiunti allo spessore delle pareti.

Se il legno è correttamente essiccato, non perde la sua resistenza e non si fessura.

Un trattamento corretto contro l’umidità e un’essiccazione controllata risolvono questo problema.

Gli sbalzi di umidità sono il principale motivo per il quale il legno potrebbe marcire. Però, ciò avviene anche a seguito del contatto con la terra vegetale o con la materia organica. Perciò, vi sono delle soluzioni specifiche per la protezione del legno al contatto con il suolo o con l’acqua, quale l’applicazione di un trattamento del legno sotto pressione.